Home
Orologio
Login Form





Password dimenticata?
Menu principale
Home
Le Sezioni
Notizie
Blog
Cerca
Link
Contattaci Modena
Contattaci Pavullo
Contattaci Finale Emilia
Contattaci Mirandola
Calendario
Foto
Video
Forum
Materiale
eventi
contributi
avvisi
Sito Nazionale P.S.
Internazionale Socialista
Partito Socialista Europeo
Syndication
Contatore
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterToday129
mod_vvisit_counterYesterday1483
mod_vvisit_counterThis week1612
mod_vvisit_counterThis month20328
mod_vvisit_counterAll2679680
IL FATTO NON SUSSISTE PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
lunedě 03 febbraio 2020

IL FATTO NON SUSSISTE

Che il momento politico sia “particolarmente confusionario” non occorrono esperti universitari che

provvedano a dimostrarlo . La formazione di partiti e/o di nuovi movimenti parlamentari o popolari

sono continuativi . Non si ci riferisce ad impostazioni culturali , storiche e filosofiche ma bensì alla

personalità ( anche se con scarsa cultura né esperienza verificabile e dimostrata ) di persone singole che ,

con le nuove tecnologie di comunicazione , ci invadono con decine di slogan giornalieri brevi e mai dove-

rosamente giustificati .

La “COERENZA” non è più una virtù ma qualcosa da modificare anche dopo una giornata abituando il

cittadino alla superficialità delle riflessioni ed a subire ( per i giovani ) una errata educazione .

Anche la Magistratura viene utilizzata e giudicata dalla Politica a seconda dell’interesse momentaneo

del Partito nel dibattito in corso . L’aggiunta di gravi casi di corruzione anche recenti oltre a varie inizia-

tive dimostratesi , magari dopo anni , non imparziali e/o diverse a seconda del “clima politico” del

momento contribuisce alla sfiducia complessiva della popolazione.

Al tempo di “tangentopoli” qualche indagato “ NON POTEVA NON SAPERE “ mentre altri

“POTEVANO”!!?. La LEGA ha fatto sparire 49 milioni di euro ma ….. nessuno lo ricorda , nessuno è stato

Indagato e condannato perché “non poteva non sapere” !!? Salvini si permette di abbattere il governo

Conte 1° e dopo 48 ore ripropone a Di Maio di fare il governo !? Egli viene inquisito per il caso della nave

DICIOTTI ma , per solidarietà governativa (Lega-M5S), ottiene di non essere processato . Oggi per il caso

GREGORETTI , Salvini riempie per settimane Televisioni e Piazze di critiche ed invettive contro la Commis-

sione (dove è in minoranza) che intenderebbe assecondare la Magistratura !? Ma … non vero , cambia

strategia ( siamo in campagna elettorale Regionale di cui non conosce nulla come la sua candidata Borgon-

zoni ) e con una strambata improvvisa afferma di voler essere processato?!? .

Evviva la chiarezza di idee , la coerenza delle valutazioni , il rispetto delle iniziative della Magistratura … !?

Ma “il Fatto sussiste o non sussiste” ?.

Ritengo doveroso, in merito, ricordare la recente scomparsa di Filippo Penati già Sindaco di Sesto San

Giovanni (1994-2002) e Presidente della Provincia (2004-2009) poi collaboratore dell’ On. Bersani , inqui-

sito dalla Magistratura (con conseguente blocco della sua attività politica) ma poi ASSOLTO perché


“IL FATTO NON SUSSISTE “ !!? . E’ colpevolmente evidente che anche la Magistratura ha responsabilità per

questi momenti confusionari dello Stato e degli elettori .

Se “il fatto non sussiste” quali sono state le “prove” che hanno portato al processo ? Quanto è costato

allo Stato ed al portafoglio dell’imputato ? La “ Responsabilità civile dei magistrati” se esiste viene attivata

o no ?!. Se l’assoluzione fosse stata “per non aver commesso il fatto” si sarebbe riconosciuta l’esistenza

del medesimo ma, che “il fatto non sussista” non può essere accettato nel silenzio dalla politica né dalla

stessa Magistratura .


Mauro Veronesi

Direzione Provinciale PSI


 
NEGAZIONISMO – SEGRE – EINSTEIN PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
lunedě 03 febbraio 2020

NEGAZIONISMO – SEGRE – EINSTEIN

Nell’avvicinarsi del 27 gennaio “Giorno della Memoria” ( liberazione del campo di concentramento di

Auschitz ) fenomeni di “negazionismo” e di “ razzismo” si sono ripetuti ; il clima politico delle settimane

precedenti creato da attività politiche per la campagna elettorale regionale in E.R. ritengo abbia ravvivato

quei fenomeni ( scritte murali , frasi offensive anche personali , gruppi inneggianti al fascismo-nazismo …).

La Senatrice Milena Segre , tra i pochissimi reduci ancora viventi , con pazienza ed umiltà ma pure con

chiarezza e fermezza , ha risposto a tali manifestazioni partecipando ad assemblee di ogni tipo . A Lei il

ringraziamento più profondo anche per lo sforzo fisico sopportato nell’amarezza di quanto avveniva in

varie zone del Paese .

Mi permetto di cogliere l’occasione per ricordare le migliaia di italiani gettati nelle foibe jugoslave dai

comunisti di Tito non solo nel l’immediato dopoguerra .

In questi giorni è stata diffusa la percentuale di italiani che negano lo sterminio degli Ebrei ( ed altri ritenuti

non di “ razza pura “) ; sarebbero aumentati del 10% raggiungendo quota 15,6% . Trattasi di una percen-

tuale “assurda” che offre una immagine negativa umanamente e civilmente degli Italiani e che dovrebbe

trovare tutta la popolazione compatta nel rigettare il negazionismo comportandosi di conseguenza in ogni personale attività ( in famiglia, in politica , sul lavoro , nello sport … ).

Riflettendo sulla “immagine” negativa citata , dagli studi universitari effettuati (Fisica) è di certo perti-

nente ed utile una frase di Albert Einstein : “L’immaginazione è più importante della conoscenza. La cono-

scienza è limitata , l’immaginazione abbraccia il mondo “.

I genitori di Einstein erano Ebrei “non praticanti “ e nel 1879 (nascita a Ulm Germania) la situazione politica

territoriale era molto diversa ; a 17 anni non viene accettato al Politecnico di Zurigo per “carenza di cultura

generale di lingua e letteratura tedesca!!?” pur eccellendo in Fisica e Matematica !! Lavorando all’ufficio

brevetti di Berna continua a studiare e a “pensare” (pochi gli strumenti esistenti e gli esperimenti possi-

bili ) nelle ore libere . Nel 1905 pubblica articoli (ragionamenti logico-deduttivi) scientifici molto importanti

e nel 1909 ottiene la Docenza Universitaria a quel Politecnico . Uno degli articoli (erano 5 ) sarà riconosciuto

meritevole del Nobel nel 1921 (consegnato nel ’22 ) ; l’articolo riguardava l’Effetto Fotoelettrico e non la

“teoria della Relatività ristretta” per cui viene normalmente ricordato .

Nel 1914 , all’inizio della 1°guerra mondiale , pubblica il “ Manifesto agli Europei “ (suo raro esordio in poli

tica ) in cui propone la “Costituzione degli Stati Uniti d’Europa” ; da rilevare come proprio in questi giorni

l’Inghilterra esce dalla UE .!? Nel 1932 si trasferì a Princeton negli USA .

Dei suoi successivi studi e riflessioni ebbe spesso critiche ed opposizioni in particolare da scienziati alli-

neati alla politica del momento ; le sue teorie furono attaccate da francesi ed altri bollandole come

“Fisica Ebraica”(!?) o dai sovietici come “Fisica Borghese”(!?) in contrasto con gli “Studi Materialisti”(?) in

linea con l’ideologia comunista . Merita,ad esempio, ricordare il fisico Philipp von Lenard (Nobel 1905 ) che

da fervente nazista , consulente di Hitler , etichettò la teoria della Relatività come “Fisica Giudaica”!??.

Vere assurdità alla luce della Cultura e della Politica (o no) di oggi !!?

Auspico una futura scomparsa del negazionismo ed una corretta , rispettosa e realistica valutazione dei

Fatti storici ; la Democrazia lo permette , il Totalitarismo No .


                                                                                                                         Mauro Veronesi

                                                                                                                 Direzione Provinciale PSI


 
RICORDO DI UN GRANDE STATISTA: BETTINO CRAXI PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
sabato 18 gennaio 2020

RICORDO DI UN GRANDE STATISTA: BETTINO CRAXI


Sono passati venti anni da quel lontano 19 gennaio 2000 in cui Bettino Craxi, leader dei socialisti italiani, si spense ad Hammamet in Tunisia, dove riparò e visse in solitudine gli ultimi anni della propria vita a seguito delle vicende che portarono alla dissoluzione della cosiddetta Prima Repubblica.

Il Partito Socialista di Modena, in occasione di questa importante ricorrenza, organizza Domenica 19 Gennaio, alle ore 11.00, a Castelfranco Emilia, presso la Sala Cultura “Gabriella Degli Esposti” (Piazza Liberazione, n° 5) un pubblico evento dal titolo “Bettino Craxi – Il ricordo e l’impegno per un’Italia giusta, positiva e rispettata”.

All’incontro, presieduto da Graziella Giovannini (Segretaria Provinciale del PSI di Modena) parteciperanno i due ex parlamentari del PSI di quegli anni Paolo Cristoni (Castelfranchese ed esponente di spicco del Partito Socialista di Modena) e Mauro Del Bue (reggiano e attualmente Direttore dell’Avanti Online).

Parteciperà all’evento Fabio Fabbri, già Senatore della Repubblica, esponente di rilievo del Partito Socialista degli anni “craxiani” e che, oltre ad essere stato anche Ministro per le Politiche Comunitarie nel corso del Governo presieduto da Bettino Craxi, ha avuto l’opportunità di conoscere da vicino il leader socialista condividendone un lungo periodo di impegno nel Partito e nelle Istituzioni.

Il 19 gennaio – ha commentato Paolo Cristoni, candidato dei socialisti nella Lista “+ Europa PSI e PRI alle elezioni regionali dello Emilia-Romagna - non potremo purtroppo essere presenti alle iniziative che si stanno organizzando ad Hammamet in quanto siamo direttamente impegnati in una difficile campagna elettorale nelle nostre terre. Abbiamo però voluto fortemente organizzare una iniziativa per ricordare un grande politico della sinistra non solo italiana ma europea e un grande statista con cui il nostro Paese non ha fatto definitivamente i conti. Bettino Craxi, con cui ho avuto l’onore di lavorare personalmente anche nella mia veste di Deputato della Repubblica Italiana dal 1987 al 1992, si impegnò per un’Italia più giusta, più moderna, più efficiente, più rispettata nel contesto internazionale. Tutti obiettivi che in quegli anni, grazie al suo impegno e all’impegno di tanti socialisti, capaci ed e tenaci, furono raggiunti e fecero dell’Italia un Paese al passo con i tempi e sicuramente migliore di quello che abbiamo conosciuto nel ventennio successivo. L’iniziativa di Castelfranco Emilia vuole essere un ricordo del grande leader socialista ma anche un contributo, piccolo ma importante, per aprire finalmente una riflessione storica e politica su un periodo che troppo frettolosamente qualcuno preferisce accantonare.”


 

 
LA LISTA “+EUROPA PSI PRI” IN PIAZZA ROMA A MODENA CON BANDIERA UE GIGANTE PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
giovedě 16 gennaio 2020


 

             LA LISTA “+EUROPA PSI PRI” IN PIAZZA ROMA A MODENA CON BANDIERA UE GIGANTE



La Lista “+Europa PSI PRI” scende letteralmente in Piazza a Modena con una bandiera dell’Europa grande 60 metri per rammentare a tutte e tutti l’importanza di essere cittadine e cittadini europei contro i sovranisti e gli euroscettici.


Il “flash mob” si svolgerà a Modena, in Piazza Roma alle ore 17 di Venerdì 17 gennaio e vedrà la partecipazione di giovani elettori e candidati della Lista “+Europa PSI PRI” del collegio di Modena per le prossime elezioni regionali.


L’iniziativa è aperta a quanti, oltre che a sentirsi orgogliosamente italiani, si sentono a pieno titolo cittadini europei e sono orgogliosi di far parte di una comunità che va oltre i confini del nostro Paese.

Scendiamo in Piazza tutti assieme con la bandiera dell’Europa per affermare con forza che desideriamo continuare a vivere in una città e in una Regione libera, aperta, inclusiva ed europea!



                                                                                                              Ufficio Stampa

                                                                                                        Lista “+Europa PSI PRI”

 

 
LA LISTA “+ EUROPA PSI PRI” PER UNA REGIONE SEMPRE PIU' AVANTI: I CANDIDATI E IL LORO IMPEGNO PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
giovedě 09 gennaio 2020


 

LA LISTA “+ EUROPA PSI PRI” PER UNA REGIONE SEMPRE PIU' AVANTI: I CANDIDATI E IL LORO IMPEGNO


La Lista “+Europa PSI PRI” è in campo in queste elezioni regionali decisive per la Regione Emilia-Romagna e per il nostro Paese con la convinzione che servono nuove idee, nuove proposte e nuove politiche. Assieme al Presidente Stefano Bonaccini è necessario fare ancora meglio e di più perchè l'Emilia Romagna sia un esempio per il rilancio dddddddel nostro Paese.

SABATO 11 GENNAIO 2020 ore 11,30

presso Sala Riunioni di QuiCittà – Ufficio relazioni con il pubblico Comune di Carpi

Via J.Berengario n. 4 – 41012 Carpi (MO)


Le candidate e i candidati della Circoscrizione di Modena


Giovannoni Ruben, Castiello Anna, Cristoni Paolo, Manni Marcella, Briscagli Giampaolo, Mussini Vanessa, Savino Teresas e Montanari Ivan


incontrano la stampa e gli elettori


per presentare le proposte e le idee della Lista “+Europa PSI PRI” per una Emilia-Romagna sempre più moderna, più accogliente, più efficiente, più avanzata, più sostenibile. Verrà inoltre presentato il programma delle iniziative tematiche previste nelle prossime settimane nei diversi territori della Provincia di Modena su iniziativa delle candidate e dei candidati.


Sarà presente, assieme alle candidate e ai candidati della Lista


BENEDETTO DELLA VEDOVA

Segretario Nazionale di + Europa


Contando sulla vostra presenza, si ringrazia anticipatamente per l'attenzione

A conclusione dell'iniziativa la delegazione deporrà un mazzo di fiori vicino alla stele del Museo al Deportato – Fondazione Fossoli per onorare il ricordo dei deportati nei campi di concentramento.

Ufficio Stampa Lista

+ Europa PSI PRI


 
IRAN oggi , ieri …. e domani ? PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
giovedě 09 gennaio 2020

IRAN oggi , ieri …. e domani ?

Probabilmente in futuro “ sarà necessario un accordo politico forte e convinto tra USA-RUSSIA-

CINA- EUROPA !? “ . L’intralcio più probabile saranno le Religioni , in parte le Etnie , ormai secon-

darie le liti per il territorio.

Imprtantissime iniziative internazionali come l’ ONU o alleanze militari come la NATO o polili-

tiche territoriali come l’ EUROPA non sembrano in grado di prevenire e/o tamponare e sanare

situazioni di grandi ingiustizie umane che esistono ( in ogni continente) senza trovare soluzioni .

Riprendo una nota politica di mesi fa dal titolo “ Mogherini dove sei ? “ ; l’assoluta inconsistenza

In politica estera dell’Europa (dovuta colpevolmente ai singoli Stati…) accanto alla “libertà ?” dei

Componenti della NATO di prendere iniziative militari senza alcun accordo e/o preavviso e/o anali-

si comune del “problema” ( USA – TURCHIA - …) hanno quasi azzerato il peso e la credibilità degli

stessi Enti .

Davanti ad affermazioni quali “ tutto l’occidente NATO e UE ci ha attaccato ed è al fianco dei terro-

risti “ assolutamente assurda e quindi strumentale alla politica interna e zonale della Turchia ed

ancora ( Erdogan presidente ) “ voglio schiacciare la testa dei Curdi “ senza interventi di risposta (?!),

o richieste di chiarimento si evidenzia quanto prima richiamato .

E’ sufficiente una sintetica analisi di alcuni tragici avvenimenti degli ultimi quarant’anni per indurre

a nuove riflessioni ed a nuove proposte di politica estera Nazionale ed Internazionali.

  • Jugoslavia : oltre centomila morti con “pulizie etniche” tremende .

  • Afghanistan : i Mujaheddin ,partigiani islamici, costringono la Russia ad abbandonare il territorio

(dopo 10 anni) diventando sede dei capi Talebani pakistani (Osama Bin Laden) e di

Al-Qaida che organizzarono l’attentato dell’ 11/9/2001 a New York con tremila morti

ed altri duemila per le conseguenze .

  • Iraq : scoppia la guerra tra Sciiti e Sunniti ; interviene USA ; oltre centoventimila cristiani

vengono cacciati in pochi giorni ; nasce l’ ISIS con le loro bandiere nere .

. Libano : l’intervento Israeliano per snidare le milizie palestinesi (Arafat leader) favorisce la

nascita ( sciita ) degli Hezbollah .

  • Ruanda : sempre divisa tra Hutu e Tutsi , negli anni 90 la guerra tra loro produce un MILIONE

di morti !!?

  • Siria : circa quattrocentomila morti tra Jihadisti e Curdi ( con appoggi vari da Turchia , Arabia

Saudita, USA , Francia , Inghilterra …)

. Uganda : si spezzano gli equilibrii etnici ed il dittatore Amin massacra la popolazione . Nascono

Movimenti religiosi tra cui quello dello “ Spirito Santo “ !?

Si potrebbe continuare citando lo Zaire di Mobutu (oggi Repubblica del Congo) ; la Romania di Ceacescu ,

la Libia di Gheddafi ieri , oggi con il gen. Haftar che cerca di prendere il potere .

In queste ore assistiamo al “ furore nazionalistico “ che accompagna il funerale del n.2 dell’ Iran

gen. Soleimani ; da una parte minacce di grandi rappresaglie , di riattivare l’attività Nucleare , dichiarazioni

di Al Quds ( milizie iraniane che occupano l’ex ambasciata americani a Teheran ) e del capo dell’aviazione

che propone di colpire con missili le basi americane e uccidere Trump ma sarebbe ancora insufficiente

per “ripagare” il martire Soleimani ??! ; la certezza (?) che Soleimani è accolto in Paradiso dall’ Iman Hussein nipote di Maometto !?. Dall’altra parte il ricordo della uccisione di migliaia di americani ed irakeni vede quest’ultimi soddisfatti ( Soleimani era il responsabilie ) e timorosi di subire vendette.

Insomma tanti nomi , tanti avvenimenti tragici , tanta confusione generata da Etnie storiche e Religioni

controverse pur riferendosi al medesimo DIO !? Ma quando mai si arriverà ad accettare pacificamente

tutte le religioni professanti aiuto pace e rispetto tra gli uomini nella Laicità della Politica ?

Abbiamo il dovere ( necessità ) di mantenere un po’ di ottimismo … ma quanto è difficile !!



    Mauro Veronesi

Direzione Provinciale PSI

 

 

 


 
CONFERENZA STAMPA PRESENTAZIONE CANDIDATI PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
venerdě 03 gennaio 2020

Invito Conferenza Stampa


E' convocata la conferenza stampa per la presentazione dei candidati della lista “+ Europa PSI PRI ” della Circoscrizione di Modena al Consiglio della Regione Emilia-Romagna


SABATO 4 GENNAIO 2020 ore 10,30

presso Milano Palace Hotel – Sala “Vittoria”

Corso Vittorio Emanuele II n. 68 - Modena


La lista, promossa dalle forze politiche di Più Europa, Partito Socialista Italiano e Partito Repubblicano, sostiene la candidatura a Presidente della Regione Emilia-Romagna di Stefano Bonaccini ed è composta da esponenti di area laica, liberaldemocratica, socialista e repubblicana.

Sarà presente, assieme alle candidate e ai candidati della lista della Circoscrizione di Modena:

BENEDETTO DELLA VEDOVA

Segretario Nazionale di + Europa


Contando sulla vostra presenza, si ringrazia anticipatamente per l'attenzione.




                                                              Ufficio Stampa Lista

                                                               + Europa PSI PRI






Per informazioni: Comitato Elettorale Lista + Europa PSI PRI – Via Ippolito Nievo n° 136/138 – 41124 Modena - Tel. 059/346217 – Mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 
Vocaboli ricomparsi : Coerenza PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
venerdě 13 dicembre 2019

Vocaboli ricomparsi : Coerenza

Ieri 11/12/2019 nel Senato della Repubblica è risuonato, dopo anni , un vocabolo che da tempo non

si ascoltava e nemmeno si leggeva : COERENZA .

E’ stato usato in modo “critico” verso un avversario ma pronunciato da chi da tempo , in modo

Intenso e continuativo , fa altrettanto.

Poco tempo fa ebbi a ricordare un altro vocabolo , ben più ricco di cultura e storia , che solamente

In Italia lo si è volutamente scordato : SOCIALISMO .

E’ evidente che la vittoria ideale del Socialismo Democratico sul Comunismo ha innescato nella Sinistra

Italiana (ammesso che si ritenga esistere ) la volontà (paura ?ipocrisia ? vendetta?...) di non utilizzare il

vocabolo Socialista malgrado esso sia usato in tutti gli altri Stati europei (e non solo) con aggregazioni

politiche anche rilevanti ed in particolare, da sempre, connoti un Gruppo molto importante nel Parla-

mento Europeo ( a cui appartengono i parlamentari della Sinistra italiana ).

Tornando all’utilizzo del vocabolo Coerenza , si tratta di una notizia rilevante in un momento in cui

l’Incoerenza , sia ideale che politica , è distribuita a piene mani giornalmente dalla Politica italiana .

E’ stato il Sen. Salvini ,alla fine del suo intervento ,a rilevare l’incoerenza del M5S citando parti del

programma elettorale (2018) dei grillini . Ma proprio la Lega di Salvini nel 2018 si era presentata alle

elezioni politiche con un programma comune ( Centro destra) con Forza Italia e Fratelli d’Italia critican-

do ,peraltro, in modo acerrimo nelle piazze,sulla stampa ed in tv, il M5S.

Dopo le elezioni è nato il governo Di Maio – Salvini (+Conte). Allora ?!? La Coerenza ed il rispetto della

volontà dell’elettorato ?!? E ancora , pochi mesi fa , Salvini ha creato la crisi di Governo ma dopo 48 ore

proponeva a Di Maio di accettare “La Presidenza del Consiglio” ?!? E la Coerenza ….!?

E’ un momento politico difficile anche causa proprio della Incoerenza degli “attori” ed alla loro carenza

di capacità ed esperienza ; bravissimi però negli “slogan”, brevi ed ovvi , senza indicare mai “il come” ed

“il cosa” fare e con quali “risorse” prese dove!?

Salvini con “quota cento” ( oggi derubricata in provvisoria ) doveva creare migliaia di posti di lavoro ! Non

Vero . Di Maio con il “reddito di cittadinanza” doveva “debellare la povertà “ !? Non Vero oltre alla assurdi-

tà politica culturale della definizione . Per Conte il 2019 doveva essere un “anno bellissimo” ! Non Vero .

Necessita ritornare veramente ad una Coerenza concettuale ed a rapporti politici più corretti (anche

nel linguaggio tra Partiti e tra Parlamentari ) .

Magari una “Opposizione costruttiva “ ed una “ Maggioranza disponibile “ dimostrando competenze VERE

e Rispetto Reciproco sarebbero una cura indispensabile ma sono “medicine” che non sembrano esistere

ancora sugli “scaffali della farmacia politica”.

Speriamo nella Ricerca Scientifica ….


                                                                                                          Muro Veronesi

                                                                                                    Direzione Provinciale PSI