Home arrow Blog
Orologio
Menu principale
Home
Le Sezioni
Notizie
Blog
Cerca
Link
Contattaci Modena
Contattaci Pavullo
Contattaci Finale Emilia
Contattaci Mirandola
Calendario
Foto
Video
Forum
Materiale
eventi
contributi
avvisi
Sito Nazionale P.S.
Internazionale Socialista
Partito Socialista Europeo
Contatore
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterToday833
mod_vvisit_counterYesterday2948
mod_vvisit_counterThis week21175
mod_vvisit_counterThis month6701
mod_vvisit_counterAll4416946
Annunci
Un blog di tutte le sezioni senza immagini
ASSEMBLEA CONGRESSUALE PROVINCIALE PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
sabato 02 luglio 2022


- A tuttigli iscritti al PSI

Federazione di Modena

- Agli invitati


LL.SS.

Cara/o Compagna/o,

con la presente, ti comunico che l'Assemblea Congressuale Provinciale degli iscritti per l'elezione dei delegati al Congresso Nazionale che avrà luogo a Roma nei giorni 15, 16 e 17 Luglio p.v., si svolgerà


SABATO 9 LUGLIO 2022 alle ore 10,30

presso il Centro Culturale “Teatro Guiglia”

Via Franceso Rismondo, n° 73 –Modena


Ore 10,30 Insediamento Commissione Congressuale


Presiede i lavori Paolo Cristoni(già Deputato del PSI di Modena)


Ore 10,40 Relazione introduttiva di Graziella Giovannini(Segretaria Provinciale PSIdi Modena).


Ore 10.50 Presentazione della Mozione Congressualeper la candidatura di Enzo Maraio“UNAGRANDE STORIA PER RIPENSARE IL FUTURO”da parte di Orlando Giovanni Franco (Consiglio Nazionale PSI)


Ore 11,10 Interventi e dibattito


Gli iscritti aventi diritto al voto, al termine del dibattito (previsto per le ore 12.00), saranno chiamati a svolgere i seguenti adempimenti congressuali:


1) Voto della Mozione Congressuale;

2) Elezione dei Delegati al Congresso Nazionale spettanti alla Federazione di Modena (n° 2);

3) Nomina del membro del Consiglio Nazionale su base territoriale (n° 1);

4) Elezione dei delegati al Congresso regionale previsto a ottobre/novembre 2022 (n° 4).


Si fa presente che il testo della Mozione Congressuale potrà essere consultato sul sito ufficiale del Partito Socialista Italiano: (www.partitosocialista.it)

Data l'importanza degli adempimenti previsti, ti invito a partecipare attivamente portando il tuo contributo.

Cordiali saluti



La Segretaria Provinciale PSI

Graziella Giovannini





Federazione Provinciale P.S.I.

Via Parini n.50 –41124 Modena

Telefono 059-34.62.17 mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo


 
“L'IMPRONTA: I Parlamentari Socialisti dal 1983 a oggi” PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
sabato 18 giugno 2022

L'IMPRONTA: I Parlamentari Socialisti dal 1983 a oggi”


Oggi al Senato è stato presentato il magnifico volume sui parlamentari dal 1983 al 2022.
Mauro Del Bue e la Prof. Giuliana Lusuardi hanno impegnato tre anni di lavoro e hanno contribuito a ricordare, contro ogni avversione il contributo dei socialisti nel parlamento, nel paese, nella economia e nella società.
Nel merito è tutto evidente: leggi, iniziative politiche e sociali, lotte nel e per il mondo le lavoro, azioni perché nessuno venisse discriminato così come le azioni per sostenere il nuovo mondo che si affacciava, contro guerre e per la pace, per l' Europa dei popoli i documenti sono perfettamente visibili a tutti aldilà di ogni contraffazione.
Sono stato con orgoglio e impegno fra quei deputati e ho svolto il mio compito con presenza attiva e con leggi ancora in vigore.
Coi ringraziamenti a chi ha scritto, Mauro e Giuliana contando 55 anni di tessere dalla prima a diciotto anni, mi permetto alcune valutazioni rivolte a tutti quei colleghi, ancora viventi e a me compreso.
Il PSI compie 130 anni e noi abbiamo fatto tutto il possibile per difenderlo o spesso abbiamo seguito la linea del disimpegno, della ricerca della ragione personale, autoreferenza culturale-io ho detto e gli altri non mi hanno seguito?
Una seconda domanda riguarda il lavoro di base, nelle sezioni che ancora esistono in mano e in affetto a coloro che definisco- eroi con la bandiera-ma nelle quali di andare a prendere la tessera, dare aiuto morale materiale, evitare l' invecchiamento portando qualche giovane fortunatamente disponibile ad interessarsi di storia o di battaglie sindacali e un lavoro che pochi svolgono con felicità. ? Vi ricordate quanti attratti dal sottogoverno inondavano le nostre segreterie? Non è vetero romanticismo né azione da lavoratori di base: più uno è colto e porta dentro di sé esperienza e sapere più deve incontrare la propria gente.
Ognuno porti la sua croce critica, ma vale la pena pensare che oggi abbiamo in corso la ricostruzione, un segretario che percorre L'Italia e l'Europa che va aiutato, qualche volta applaudito e che nelle federazione deve trovare noi della storia a lavorare umilmente, politicamente e culturalmente.
Nel sindacato, nella cooperazione nel terzo settore, nel servizio civile c è tanta gente a cui va ridata la chiave delle sezioni. Si può dire che il grande fiume, seppure in secca ha ripreso a muovere le acque e non si deve rincorrere gli affluenti che possono ritornare a confluire.
Un po' di quella umiltà politica che cerca e trova nella identità la sintesi delle varie proposte personali, professionali e culturali.
Il libro, l'impronta è la fotografia nella quale si trova la nuova forza dell'unità socialista, per noi è per riattrarre il movimento della sinistra sociale, riformatrice e democratica. Se non cogliamo questi momenti il libro troverà lo spazio nelle biblioteche verso cui nessun professore manderà un allievo.
                                                                                      Paolo Cristoni
                                                 già Deputato, Sindaco e Segretario di Federazione
16 Giugno 2022
 
5 SI per una Giustizia più Giusta PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
giovedì 09 giugno 2022

                  CINQUE SI’ PER UNA GIUSTIZIA PIU’ GIUSTA

Le Segreterie Provinciali di PSI e PRI di Modena hanno tenuto assieme una conferenza stampa per ribadire, a pochi giorni dell’appuntamento referendario del 12 giugno, l’importanza di dare un segnale forte per migliorare l’amministrazione della giustizia nel nostro Paese.

Erano presenti per il PSI, la Segretaria Provinciale Graziella Giovannini, Giovanni Franco Orlando, Paolo Cristoni e Giuseppe Guberti e per il PRI modenese Paolo Balestrazzi.

 

PSI e PRI di Modena fanno un appello alle cittadine e ai cittadini modenesi a recarsi alle urne per esprimere validamente il proprio voto, indipendentemente dall’opinione sui singoli quesiti referendari.

È importante che il quorum venga raggiunto perché così, al di là del risultato, il nostro Parlamento possa accelerare una riforma della giustizia che non può più attendere.

Chi auspica e si sta impegnando anche in queste ultime ore per un fallimento della partecipazione popolare ai referendum, minimizzando la portata dei quesiti proposti, sottolineandone strumentalmente la tecnicalità e parlando di “benaltrismo”, vuole lasciare che la giustizia rimanga quella che è oggi: una giustizia, purtroppo, inadeguata, ingiusta, minata dalle correnti, in disastroso calo di credibilità, irresponsabile e prevaricante.

I socialisti e i repubblicani vogliono invece una giustizia responsabile, credibile, funzionante, rispettosa delle prerogative dei cittadini onesti, autonoma ma rispettosa degli ambiti costituzionali e non sostitutiva degli altri poteri dello Stato.

Questi referendum vanno verso questa direzione e perciò vanno sostenuti e non boicottati.


                                                                                             Ufficio Stampa PSI e PRI di Modena

 
I socialisti di Finale Emilia salutano il Presidente Sergio Mattarella. PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
giovedì 19 maggio 2022

BENTORNATO PRESIDENTE!

I socialisti di Finale Emilia salutano il Presidente Sergio Mattarella.


Sono ormai passati dieci anni dal tragico e catastrofico sisma che colpì diversi Comuni della “Bassa Modenese”:

Era il 20 maggio del 2012: molti edifici pubblici e privati, case e capannoni, chiese e laboratori, furono in un attimo distrutti o gravemente lesionati; 28 persone persero la vita sotto le macerie e ci furono tantissimi feriti.


Il Comune di Finale Emilia fu uno dei Comuni più colpiti da quel tragico evento e l'immagine della “Torre dell'Orologio” spaccata a metà è ancora oggi ben viva nella mente di tutti i finalesi (e non solo) quale simbolo di una esperienza devastante.


A distanza di dieci anni, molto, grazie all’impegno di tutti, è stato ricostruito: molte aziende hanno riaperto, tante case sono state ricostruite, molte scuole sono state riaperte.

Ma, nonostante l’impegno non sia mai venuto meno, molto c’è ancora da fare per sanare quella gigantesca cicatrice.


La presenza nelle nostre terre del Presidente della Repubblica, che ha voluto ritornare tra noi, onora la nostra comunità e ci aiuta a continuare a credere che non siamo soli davanti alle disgrazie.



                                                                                                               PSI di Finale Emilia



Ultimo aggiornamento ( giovedì 19 maggio 2022 )
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 8 di 855