Home arrow Blog
Orologio
Menu principale
Home
Le Sezioni
Notizie
Blog
Cerca
Link
Contattaci Modena
Contattaci Pavullo
Contattaci Finale Emilia
Contattaci Mirandola
Calendario
Foto
Video
Forum
Materiale
eventi
contributi
avvisi
Sito Nazionale P.S.
Internazionale Socialista
Partito Socialista Europeo
Contatore
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterToday321
mod_vvisit_counterYesterday1360
mod_vvisit_counterThis week321
mod_vvisit_counterThis month321
mod_vvisit_counterAll2952926
Annunci
Un blog di tutte le sezioni senza immagini
INSIEME a Castelfranco Emilia PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
venerd́ 23 febbraio 2018


INSIEME SI PUO'




DOMENICA 25 FEBBRAIO 2018 alle ore 10,00

presso la Sala di Cultura “Gabriella Degli Esposti”

Piazza Liberazione 5 a Castelfranco Emilia,


il PSI organizza un incontro dibattito con i Candidati della Lista “Insieme” nel collegio Plurinominale per la Camera dei Deputati Modena-Ferrara: Capolista Claudio Gorrieri , Graziella Giovannini per il PSI di Modena, Andrea Artioli per i Verdi di Carpi e Deanna Marescotti per il PSI di Ferrara.

Sarà inoltre presente Edoardo Patriarca Candidato nel Collegio Uninominale Emilia 2 per la coalizione di centro sinistra.


Modera il dibattito il Dr. Giuseppe Guberti Segretario PSI di Castelfranco Emilia.


Questo vuole essere un momento di confronto e di scambio di opinioni con i Candidati della Lista che raggruppa esperienze del PSI, dei Verdi, personalità del mondo laico, civico e dell'esperienza ulivista su temi importanti come i mutamenti climatici, alle regole dell'economia globale, giovani, lavoro, la nascita di uno stato europeo federale , solidarietà, anziani, sono solo alcuni dei temi che saranno trattati INSIEME.






               

 
LA VECCHIA IRPEF PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
venerd́ 23 febbraio 2018

 

La vecchia IRPEF


Non è da ieri che i socialisti modenesi parlano del sistema fiscale e della necessità di un intervento strutturale come fu fatto nel 1972 .

Oggi Il sistema fiscale e quindi il gettito si regge su una imposta , l’IRPEF.

Una imposta nata per superare l’anacronistico sistema allora in vigore e per assicurare la progressività del prelievo.

Si sta discutendo, in dottrina, di FLAT TAX, ripresa dai partiti e movimenti politici nei loro programmi elettorali.

Per stare alla politica ed alle proposte elettorali, a parte il confronto sull’aliquota, i tempi di applicazione e delle coperture finanziarie, siamo preoccupati per il fatto che la questione si sta spostando,appunto, sul piano finanziario e non sulla necessità di una politica riformatrice strutturale del sistema.

Due semplici considerazioni :

Allo stato attuale, il sistema fiscale si regge sull’IRPEF.

Chi paga l’IRPEF ? Circa l’ 85 % dell’imponibile viene dal reddito fisso ( dipendenti e pensionati) mentre altre categorie di reddito sono in ombra.

Si stima in circa 170 miliardi di euro il gettito IRPEF, dei quali circa 100 miliardi di euro vengono dai 20.500.000 dipendenti e pensionati , circa 60 miliardi vengono da 16.600.000 pensionati ed i rimanenti 10 miliardi dai 5.500.000 autonomi che fanno la dichiarazione dei redditi.

Si parla anche di progressività del sistema fiscale , come dice la Costituzione, ma negli tempi, di fatto la progressività è solo scritta nei trattati di scienza delle finanze .

Se andiamo a vedere la quantità di redditi tassati con imposte sostitutive......è un jungla.

L’altra anomalia è la quantità di detrazioni e deduzioni, proliferate in questi ultimi anni.

Molto chiaramente siamo in presenza di una FLAT TAX camuffata.

Non siamo pregiudizialmente contrari alla FLAT TAX, ripetiamo, il tutto va inserito in un contesto di riforma strutturale del sistema fiscale.

Ci soccorre la convinzione che va pensata ed inserita in un contesto pluriennale per portarla a regime......un esempio : inizio con una FLAT TAX sugli incrementi di reddito......quello che dichiari in più rispetto all’anno prima va tassato con l’aliquota della FLAT TAX e ciò per un certo numero di anni ,poi si va a regime.

Una riforma del genere va accompagnata da una massiccia sanatoria fiscale , con giuste e congrue aliquote sui maggiori imponibili.....non possiamo portarci dietro situazioni insostenibile frutto di un sistema “bacato”.

 


                                                                                                  Direzione Partito Socialista Modena

 

 
BUEMI PSI riceviamo e pubblichiamo PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
venerd́ 16 febbraio 2018

 

C'E' POCO DI IMPORTATO NELLE TRAGEDIE FAMILIARI

DEL NOSTRO TEMPO

Il ripetersi ormai quotidiano di fatti efferati di cronaca nera, riguardanti omicidi plurimi accompagnati da suicidi in famiglie prevalentemente italiane, in varie parti del Paese, e rapine e violenze gravi perpetrate senza distinguo di età e di condizione sociale, dimostrano, ancorché ce ne fosse la necessità, che in queste tragedie umane attribuire strumentalmente la causa di tali eventi al fenomeno dell'immigrazione clandestina, che pure esiste, è una grossa falsificazione della realtà e un conseguente imbroglio politico-elettorale", così in una nota il senatore Enrico Buemi, responsabile Giustizia del Psi e candidato nel collegio uninominale senatoriale di Moncalieri - Pinerolo per la coalizione di centro-sinistra. "Che la capacità di gestione dell'immigrazione da parte delle Istituzioni pubbliche nazionali e locali debba essere migliorata e potenziata nelle sue criticità maggiori, equa distribuzione sui territori e vigilanza sugli incaricati all'accoglienza e al mantenimento, è fuori discussione ma imputare al fenomeno l'insicurezza generale percepita dall'opinione pubblica è frutto della campagna irresponsabile e di forte strumentalizzazione di alcune forze politiche, che spostano sul diverso immigrato colpe che invece sono dentro la nostra realtà nazionale quotidiana e che hanno poco di importato", ha commentato Buemi. "Esse sono, al contrario, frutto della caduta grave dei valori della convivenza civile e della tolleranza, prima di tutto in famiglia, della perdita di rispetto della vita umana qualsiasi essa sia, del permanere di una cultura del possesso e della prevaricazione dell'uomo sulla donna, vergogna della nostra società nazionale che non ha bisogno di essere attribuita ad altre provenienze esterne ma che purtroppo è atavico comportamento di un certo maschio italiano", ha aggiunto. "Di fronte a queste tragedie ed efferatezze siamo tuttora impreparati, mancano non solo organici delle forze di polizia e apparati giudiziari in grado di rispondere rapidamente con condanne di comportamenti penalmente rilevanti, ma strutture di monitoraggio e sostegno del disagio sociale, che è diffuso, e strumenti giuridici per una preventiva e tempestiva tutela dell'incolumità delle potenziali vittime.

Ho presentato sul tema l'allegato ddl S. 3304 "Disposizioni per il contrasto della violenza di genere, anche perpetrata con l'abuso del processo"




 
Iniziativa Elettorale "INSIEME" PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
luned́ 12 febbraio 2018

 

insieme SI PUO'


Incontro Dibattito con:


Piero FASSINO

Capolista nel Collegio plurinominale Modena-Ferrara della Camera dei Deputati nella Lista del Partito Democratico


Claudio GORRIERI

Capolista nel Collegio plurinominale Modena-Ferrara della Camera dei Deputati nella Lista “insieme”


MARTEDI' 13 FEBBRAIO ORE 17,30

PALAZZO EUROPA Via Emilia Ovest 101


Modera: Francesco GALLI Giornalista TRC


Saranno Inoltre Presenti:


Rita Cinti Luciani

Capolista collegio plurinominale Emilia 2 Senato nella lista “insieme”


Edoardo Patriarca

Candidato nel Collegio uninominale Emilia 2 per la coalizione di centro sinistra


                                                        INVITO


Committente Responsabile: Marco Sassi

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 73 - 80 di 808